BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MARCHIONNE/ L’ad Fiat in America con Obama: “Negli Usa si fa, in Italia si parla”

Marchionne, mentre accoglie il presidente Obama nello stabilimento Chrysler di Kokomo, lancia un duro affondo contro l’Italia.

Marchionne_500R400.jpg (Foto)

Marchionne, mentre accoglie il presidente Obama nello stabilimento Chrysler di Kokomo, lancia un duro affondo contro l’Italia.


Marchionne, dall’America, attacca duramente l’Italia e dallo stabilimento Chrysler di Kokomo, in Indiana, ha dichiarato: negli Usa «si fa», in Italia «si parla». L’ad fiat, nello stabilimento ha ricevuto il presidente Barak Obama e il suo vice Joe Biden. A proposito dell’intervento del presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, che ha definito i modi di Marchionne, talvolta bruschi», pur dicendosi d’accordo con lui nella sostanza, ha detto: «È istituzionale», aggiungendo: «Le mie parole sono accurate, precise ed efficaci. La gente deve rendersi conto che questa è la realtà: negli Stati Uniti in 18 mesi sono stati annunciati investimenti per tre miliardi di dollari. Qui si fa, da noi si parla».


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO