BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

ISTAT/ Retribuzioni orarie cresciute dell’1,5% in un anno

L’Istat ha comunicato i dati relativi alle retribuzioni contrattuali orarie per il mese di ottobre, stabili rispetto a settembre, ma in aumento nell’arco di un anno

Operaio_PulsantiR400.jpg(Foto)

ISTAT - Retribuzioni orarie cresciute dell’1,5% in un anno - L’Istat ha comunicato oggi i dati relativi alle retribuzioni contrattuali orarie per il mese di ottobre, che si sono mantenute stabili rispetto a settembre, mentre sono aumentate dell’1,5% rispetto a ottobre 2009. Si tratta, sottolinea l’Istat, del dato tendenziale più basso dal marzo del 1999, oltretutto sotto il livello dell’inflazione (+1,7%).

A ottobre, sempre secondo i dati Istat, risultano in attesa di rinnovo 41 accordi contrattuali, relativi a circa 4,9 milioni di lavoratori. La quota di dipendenti in attesa di rinnovo è pari al 37,7%. A ottobre, pertanto, i contratti in vigore sono 37 (uno in più rispetto al mese precedente) e regolano il trattamento economico e di circa 8,1 milioni di dipendenti. Inoltre, fa notare l’Istat, i mesi di attesa per i lavoratori con il contratto scaduto sono, in media, 12,4 in lieve crescita rispetto a settembre 2010 (quando erano 12), ma in calo rispetto a un anno prima (19,2).