BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FIAT/ Colaninno (Pd): ecco perché Marchionne ha ragione, ma sbaglia

Sergio Marchionne (Foto Imagoeconomica) Sergio Marchionne (Foto Imagoeconomica)

Le imprese italiane - lo vado sostenendo ormai da due anni - riusciranno a superare questa crisi puntando su tre leve strategiche. Una maggiore capitalizzazione (per riequilibrare una struttura finanziaria troppo sbilanciata sul debito), una più forte proiezione sui mercati internazionali (per cercare nuovi segmenti di clientela) e una continua tensione all’innovazione (per presidiare le filiere a più alto valore aggiunto). Senza questo, temo che la vuota retorica sulla piccola impresa che abbiamo ascoltato finora non salverà né le imprese, soprattutto le piccole, né l’Italia.

 

In questi ultimi mesi il sistema economico e di relazioni industriali della Germania sembra essere diventato un punto di riferimento per guarire i mali dell’Italia. Cosa ne pensa?

 

I tedeschi rappresentano uno straordinario esempio di successo basato, oltre che su un sistema imprenditoriale e finanziario armonico, su un forte pragmatismo e su una ferrea determinazione ad affrontare le difficoltà con uno spirito unitario. Se noi italiani, a partire dalla politica, potessimo ispirarci allo spirito imprenditoriale e all’orgoglio nazionale tedesco, avremmo sicuramente qualche carta in più da giocare al tavolo della ripresa economica e del rilancio del nostro Paese.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
29/12/2010 - SAREMO COME LA GERMANIA (GIUSEPPE PIGLIAPOCO)

Saremmo si come la Germania solamente se il PD del vecchio stampo PCI e la Fiom smettessero di fare politica. La Socialdemocrazia Tedesca rispetto alla sinistra Italiana ,che è tutta intrisa quest'ultima di fanatismo politico e di lotta di potere quartiere per quartiere condominio per condominio contro sempre qualcuno e a danno dei lavoratori e di tutti gli Italiani perbene , è tutta un'altra storia che ha consentito al popolo tedesco di essere un popolo libero da ritorsioni e fantozzanismi e quindi un popolo serio ed in ogni situazione di difficoltà , vincente.

 
27/12/2010 - Giovane ma già così vecchio… (Giuseppe Crippa)

Ciò che più mi ha colpito in questa intervista non sono tanto i concetti, piuttosto scontati, quanto il linguaggio astratto e poco incisivo. A dispetto della (relativamente) giovane età, Colaninno si mostra esattamente come un vecchio politico PD. Idee scontate, linguaggio contorto, nessuna presa di posizione precisa… neanche la critica a Marchionne (immancabile per chi si colloca a sinistra)

 
27/12/2010 - Intervista a Matteo Colaninno (massimo bufacchi)

ma per carità; siamo alle dichiarazioni di partito. D'altra parte cosa ci si può aspettare da un Colaninno,figlio di cotanto padre ? Chiediamo qualcosa ai... reduci delle varie aziende del papà