BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PUBBLICO IMPIEGO/ Cosa cambia nel 2011 per gli impiegati statali

Le novità per il 2011 dei dipendenti pubblici

pubblicoimpiego_R400.jpg(Foto)

Categoria da sempre protetta dai rischi e dalle crisi economiche, per gli impiegati statali il 2011 sarà un anno ricco di novità e non esattamente positive. In realtà si tratta solo dell’inizio di un triennio di ristrettezze.

Andando nell’ordine: nessun rinnovo economico del contratto di lavoro. La finanziaria 2011-13 infatti prevede solo l’indennità di vacanza contrattuale, ossia il recupero (parziale) dell’inflazione programmata. Quindi blocco degli stipendi. Per i dirigenti addirittura taglio: la quota di stipendio che supera i 90 mila euro lordi annui sarà infatti tagliata del 5%, mentre la parte eccedente i 150 mila euro subirà una limatura del 10%.

Nessun impiegato statale nel triennio in questione riceverà uno stipendio più alto di quello preso nel 2010. Il blocco degli automatismi riguarda il personale della scuola (anche se per loro saranno parzialmente recuperati), militari e forze dell’ordine, docenti universitari e il personale di servizio in carriera diplomatica.