BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

FIAT/ Berlusconi: "La Fiat fa bene a lasciare". Bersani: "Si vergogni"

Berlusconi approva la scelta di Marchionne

BerlusconiR375_26gen09.jpg(Foto)

Berlusconi rompe il silenzio sul referendum Fiat/Mirafiori. E lo fa prendendo apertamente la posizione di Marechionne: "Se dovesse vincere il no, è giusto che la Fiat lasci l'Italia" ha detto oggi durante la conferenza stampa congiunta con il capo governo tedesco Merkel.

«Nel caso in cui i lavoratori bocciassero l’intesa raggiunta le imprese e gli imprenditori avrebbero buone motivazioni per spostarsi in altri paesi». Augurandosi però che il referendum abbia esito positivo. Immediata e durissima la replica di Bersani e del Pd: «Berlusconi non se ne accorge perché è un miliardario ma noi paghiamo a lui uno stipendio che gli sembrerà misero per occuparsi dell’Italia e fare gli interessi del Paese e non per fare andare via le aziende».

Definendo poi vergognose le parole di Berlusconi. Interviene anche il segretario della Cgil: «Il presidente del Consiglio sta facendo una gara con l’amministratore delegato della Fiat tra chi fa più danno al nostro Paese».