BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

Le agenzie private trainano il mercato

Foto AnsaFoto Ansa

La riforma Biagi ha provato a far crescere ancora di più questo mercato, rimuovendo alcune delle regole che frenavano la crescita di questa seconda gamba. Dopo questo intervento, il settore ha continuato a crescere con ritmi che sembravano non conoscere sosta. La sosta invece è arrivata, in coincidenza con la crisi economica mondiale degli ultimi anni. La crisi non ha avuto solo risvolti negativi, ma ha offerto alle Agenzie per il lavoro degli importanti spunti di riflessione.

 

Per quanto riguarda le attività tradizionali - in particolare, la somministrazione di manodopera - il settore ha preso consapevolezza che i tassi di penetrazione nel mercato sono ancora troppo bassi rispetto alla media europea. La somministrazione di manodopera, nonostante i grandi progressi fatti anno dopo anno, fatica a trovare una grande diffusione nella piccola impresa, dove ancora la concorrenza del lavoro irregolare è forte.

 

Alcune imprese hanno capito che bisogna guardare a questi settori, per alzare il tasso di penetrazione. Inoltre, lo staff leasing ha fatto registrare un boom di richieste dopo la sua reintroduzione (disposta dalla Finanziaria 2010), e le Agenzie più accorte stanno già investendo su questo contratto. La crisi, inoltre, ha fatto capire che le Agenzie per il lavoro possono fare anche altre cose rispetto alla “semplice” somministrazione di manodopera.

 

I Centri pubblici per l’impiego faticano a erogare i servizi necessari ai disoccupati per rientrare nel mercato del lavoro: i colloqui di orientamento, la formazione, la preselezione, e così via. Questo ritardo non è casuale: il mercato del lavoro cambia con grande rapidità, e le strutture pubbliche non sono in grado di adeguare con altrettanta rapidità la strumentazione offerta alle persone in cerca di lavoro. Le professioni nascono e muoiono in pochi anni, così come cambia repentinamente il profilo della manodopera (basti pensare alla variabilità dei flussi migratori).