BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CEI/ Sacconi: da Bagnasco stimoli utili per una rivoluzione culturale che dia dignità anche al lavoro manuale

Il cardinale Angelo Bagnasco durante la prolusione di lunedì scorso (Foto Ansa)Il cardinale Angelo Bagnasco durante la prolusione di lunedì scorso (Foto Ansa)

Sacconi cita il messaggio del Papa per la prossima Giornata mondiale della gioventù: “La domanda di lavoro e con ciò quella di avere un terreno sicuro sotto i piedi è un problema grande e pressante, ma allo stesso tempo la gioventù rimane comunque l’età in cui si è alla ricerca della vita più grande. (…). È parte dell’essere giovane desiderare qualcosa di più della quotidianità regolare, di un impiego sicuro e sentire l’anelito per ciò che è realmente grande”. Queste parole, commenta Sacconi, sono un invito ai giovani «a dare credito al proprio desiderio di incidere sulla realtà per cambiarla in meglio».

Il ministro del Welfare fa poi riferimento alle misure adottate insieme ai ministri Gelmini e Melloni nel Piano di azione per l’occupabilità dei giovani Italia 2020, per riempire il dislivello che si crea tra percorsi educativi e le competenze richieste dal mercato del lavoro. Le misure adottate riguardano una più intensa attività di monitoraggio dei mestieri, in base alla domanda delle imprese, il rilevamento delle conoscenze dei giovani, il potenziamento dei servizi per l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.

© Riproduzione Riservata.