BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

ISTAT/ La disoccupazione giovanile a livelli record dal 2004. Sacconi: “Presto una cabina d regia”

Secondo gli ultimi dati Istat, se da un lato la disoccupazione in Italia è stabile, dall’altro assistiamo al record di quella giovanile.

operaio_fonderia2R400.jpg(Foto)

Secondo gli ultimi dati Istat, se da un lato la disoccupazione in Italia è stabile, dall’altro assistiamo al record di quella giovanile.


La disoccupazione giovanile ha superato i livelli d’allerta. Secondo le rilevazioni dell’Istat riferite a novembre 2010 è al 28,9%, lo 0,9% in più, quindi, rispetto ad ottobre, il 2,4 rispetto allo stesso mese del 2009. Si tratta del tasso più alto dal 2004. Rimane, invece, stabile la disoccupazione generale, attestandosi all’8.7%, dato in linea con le serie storiche dell’inizio nel 2004.

In particolare, il numero di occupati a novembre 2010 sarebbe in aumento dello 0,2% rispetto a ottobre, dello 0,1 rispetto a novembre 2009. In diminuzione, invece, il numero di persone in cerca di lavoro dello 0,4% rispetto ad ottobre e in aumento del 5,3 per cento rispetto a novembre 2009. Mentre la disoccupazione maschile diminuisce del 2,1% rispetto al mese precedente e aumenta del 5,5% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente,quella femminile registra un tendenza inversa, aumentando dell'1,5% rispetto a ottobre e del 5% rispetto a novembre 2009.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO