BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IL CASO/ 2. Il "cerchio" del lavoro che fa vincere le imprese

Foto FotoliaFoto Fotolia

In un contesto dinamico e mutevole caratterizzato dalla knowledge driven economy e da un tasso di crescente di innovazione (di processo, di prodotto, strategica e organizzativa) è solo con il consenso, la passione e l’entusiasmo delle persone che si possono portare al successo le imprese. Come potrebbe mai essere possibile fare questo senza la fiducia che si può ingenerare solo mediante comportamenti responsabili: lungimiranti, trasparenti, perseveranti, equilibrati, affabili.., tali da abbracciare in un “noi” profondamente sentito, un’esperienza di costruzione di identità (proprie e altrui, singole e collettive) realmente soddisfacente per tutti?

È chiaro che emerge una figura del leader flessibile, capace di favorire conversazioni tra alterità, gestire complessità inclusive di conflitti, affrontare e risolvere complessi e critici trade off organizzativi, come per esempio tra disciplina, logica e creatività, efficacia e attenzione agli altri, profitto e responsabilità sociale, efficienza e ricerca di nuove soluzioni.

© Riproduzione Riservata.