BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SCIOPERO/ Perché la Fiom vuole il ritorno ai “panettoni di Stato”?

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Legittimamente i recenti fatti dello scorso weekend hanno portato, infatti, le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale a muoversi con particolare cautela. Una prudenza che comunque non può e non potrà diventare la normalità. Una società plurale e democratica come quella su cui sono costruite le istituzioni del nostro Paese non può accettare di essere sconfitta da una banda di teppisti portatori di una cultura inaccettabile di morte e violenza.

Questo sarebbe ancor più vero se il dibattito e il confronto sociale e politico avvenisse maggiormente nel rispetto delle persone e delle basilari regole di una democrazia moderna e matura quale è la nostra. È infatti oggi più di ieri valido l’insegnamento volterriano per cui anche se non sono d’accordo con te darei la vita per consentirti di esprimere le tue idee. La paura non deve e non può, infatti, prendere il sopravvento.

© Riproduzione Riservata.