BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ La "gambe" giuste per arrivare primi nella gara del lavoro

Foto Fotolia Foto Fotolia

Normalmente la passione connota lo stato iniziale di un’impresa e per la sua specifica natura rappresenta l’esigenza di integrarsi con la decisione e l’autodeterminazione per passare dal sogno al progetto, dallo stato nascente alla costituzione di un’entità. Non solo dell’impresa in quanto tale, ma di ogni nuovo inizio: nella fase di programmazione di nuove iniziative nell’ambito delle imprese di servizi o di nuovi prodotti nel contesto delle imprese industriali.

Se, come sostiene Aristotele, ciascuno di noi si identifica con le azioni compiute in modo sistematico, normalizzato e che assumono la parvenza di una seconda natura, di un’abitudine, allora, l’eccellenza e la professionalità non possono essere semplicemente un’azione, un qualcosa che capita, incidentalmente, una volta ogni tanto, ma un atteggiamento qualitativo costante, una competence attitude. Lo sanno bene gli atleti, che, per raggiungere i massimi livelli, devono sottoporsi a costanti sacrifici, a continui allenamenti per perfezionarsi in ogni movimento, in ogni gesto, lavorando su ogni dettaglio. Di fatto l’eccellenza si misura proprio nelle piccole cose, nelle sfumature, nei minimi particolari curati con passione.

In effetti, l’eccellenza è un sapiente insieme di passione e competenze, di errori e soluzioni, di sconfitte e vittorie, di progressi e intuizioni che si catalizzano generandola. Non è, dunque, casuale od occasionale, ma nemmeno stabile. L’eccellenza è analoga alla felicità: ci si avvicina con fatica e pazienza e, una volta raggiunta, non la si può conservare, ma va costantemente coltivata, migliorata. Così, l’eccellenza non è mai completamente in atto, ma sempre in fieri. Si tratta di un dover-essere, di un flusso, di un impercettibile mutamento verso un livello sempre più elevato.

In quanto appartiene al mondo emozionale, la passione non può certo essere suscitata a comando, né tantomeno copiata o imitata: la passione appartiene a ciascuno nel modo proprio della personalità, del carattere, della cultura e della sensibilità.

© Riproduzione Riservata.