BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Anzianità e contributivo pro rata. Il "terrore" della riforma arriva a Caf e patronati

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

«Ci sono, inoltre, persone che avevano già maturato i requisiti e che avevano deciso di non andare in pensione perché potevano serenamente continuare a lavorare, e che adesso hanno il timore di dover essere costrette a farlo; o di avere una pensione più bassa, magari, del collega che è andato in pensione prima di loro, ma con i criteri più vantaggiosi». In questi giorni, gli operatori di caf e patronati hanno un bel da fare. «Le utenze, presso i nostri uffici e sportelli, sono raddoppiate». Impiegati e consulenti fanno il possibile per dare tutte le rassicurazioni necessarie. «Tentiamo di tranquillizzare tutti, soprattutto rispetto al “pro rata”. Tuttavia, non essendoci ancora nulla di ufficiale, non sempre è possibile dare risposte precise».  

© Riproduzione Riservata.