BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

MAXIEMENDAMENTO/ Treu (Pd): sul lavoro manca lo "shock europeo"

Fotolia Fotolia

«Con una terapia d’urto - spiega -. Utilizzando, cioè, ingenti risorse. Hanno capito, infatti, che si tratta di un investimento sul futuro, non di una spesa». È utile, ma non sufficiente, anche l’iniziativa sui co.co.pro. «Aumentare di un punto la contribuzione consente di implementarne leggermente la pensione. Tuttavia, restano una categoria molto debole. Si tratta di lavoratori formalmente autonomi ma, sostanzialmente, dipendenti, cui occorrerebbe garantire le tutele delle quali dispongono gli altri, nei casi di maternità, o malattie». Sulla flessibilità nel pubblico impiego, afferma, infine: «È bene che ci sia un po’ più di mobilità; ma, per quanto riguarda gli esuberi, occorre sempre agire con estrema razionalità». 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.