BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PENSIONI/ L’esperto: “quota 100” per l'anzianità e stop all’adeguamento all’inflazione, due pericoli per gli italiani

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Per quanto riguarda, invece, lo stop all’adeguamento all’inflazione per chi la pensione la riceve già, Spataro afferma: «Si tratterebbe di una scelta drammatica. Oggi l’inflazione è al 3-4%, e slegare le pensioni dal costo della vita comporterebbe un impoverimento reale». Secondo la Cgia di Mestre, un pensionato che ottiene un assegno mensile di 1600 euro netti - 20mila l’anno -, perderebbe circa 480 euro l’anno. «Si tratta di un dato verosimile.  Basta applicare il 3% a 20 mila euro, e il conto è presto fatto. Sarebbe, in sostanza, una manovra decisamente poco giustificabile». 

© Riproduzione Riservata.