BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LAVORO/ Le truffe all'Inps: finti disoccupati e pensioni di parenti deceduti

ALTIMG IMAGECAPTION

Nella segnalazione si legge che «Il sistema di frode ha consentito agli indagati di percepire le somme di danaro, con riscossione direttamente allo sportello, attraverso la redazione e sottoscrizione di una dichiarazione con cui si attestava falsamente l'esistenza in vita del titolare della pensione. In altri casi, invece, la morte del titolare della pensione veniva completamente taciuta e, quindi, mensilmente, continuava ad avvenire l'accredito diretto su conti correnti postali o bancari».

© Riproduzione Riservata.