BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ISTAT/ Forte impatto della crisi sul lavoro: persi 500mila posti di lavoro

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Secondo l’Istat, poi, l’evoluzione stagnante della produttività ha rappresentato un limite all’espansione dei salari contribuendo alla debolezza della domanda interna. La produttività del lavoro nel periodo 2001-2007 è cresciuta in misura molto modesta, segnando poi un calo del 3,6% nel biennio 2008-2009. La produttività ha poi registrato un recupero del 2,2% per cento nel 2010, collocandosi però sotto il livello del 2000.

Per l’Istat, la recessione, da un punto di vista puramente tecnico, in Italia è finita. Tuttavia, dal punto di vista sociale si fanno sentire le conseguenze evidenti sul mondo del lavoro con un meccanismo di trasmissione a catena che investe le condizioni economiche e sociali delle famiglie.

© Riproduzione Riservata.