BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TUTTI IN PIEDI/ Video: Roberto Benigni ospite di Santoro alla festa Fiom di Bologna

Ieri sera ha riscosso grande successo in rete la trasmissione speciale di Michele Santoro “Tutti in piedi”, andata in onda in occasione della festa per i 110 anni della Fiom

Roberto Benigni ospite di Michele Santoro Roberto Benigni ospite di Michele Santoro

Ieri sera ha riscosso grande successo in rete la trasmissione speciale di Michele Santoro “Tutti in piedi”, andata in onda in occasione della festa per i 110 anni della Fiom (dal titolo “Signori, entra il lavoro”) da Villa Angeletti a Bologna. Tanti gli ospiti anche Roberto Benigni, annunciato a sorpresa al pubblico presente nel parco della villa e collegato in diretta via web.

Il comico toscano è entrato tra applausi e standing ovation e ha cominciato a ripetere “L’Italia s’è desta!” e ha poi ironizzato sulla location della serata, la villa che porta il nome del segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, che è su posizioni diverse da quelle della Fiom, senza dimenticare la scelta della data: venerdì 17.

Benigni ha poi detto al pubblico: “Siete l’Italia migliore, cari lavoratori”. “E l’Italia migliore - ha aggiunto - a quest'ora lavora, vestita da poliziotto o da infermiera”, con un chiaro riferimento alle polemiche sulle dichiarazioni del ministro Renato Brunetta.

Una battuta il comico l’ha riservata anche al calcioscommesse, dicendo: “C’erano dei giocatori che danneggiavano la propria squadra per farla perdere: come la Rai, come il direttore generale della Rai”.

Citando Arthur Rimbaud e Primo Levi, Benigni ha invitato a togliersi il cappello di fronte al lavoro e ha poi detto che “quando lavoriamo modifichiamo noi stessi”, il lavoro “non è una dolorosa necessità, ma un servizio divino”, “il diritto al lavoro è una cosa sacra. Ogni legge che attenti al lavoro è un sacrilegio”. “Amare il proprio lavoro è la più vera e concreta felicità che sia dato di conoscere sulla Terra”.

Un’esibizione di meno di 10 minuti che ha scatenato tantissimi applausi da parte del pubblico