BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ISTAT/ Disoccupazione a maggio all’8,1%. Cresce quella giovanile al 28,9%

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

L’Istat ha comunicato anche i dati definitivi su occupati e disoccupati relativi al primo trimestre del 2011. Ne emerge un aumento, rispetto al primo trimestre del 2010, del numero degli occupati pari allo 0,5% (116mila unità), dovuto quasi esclusivamente all’occupazione femminile. È poi forte l’occupazione straniera, che aumenta di 276.000 unità, mentre quella italiana ne perde 160.000.

Per la prima volta dall’inizio del 2008, il numero dei disoccupati registra una riduzione su base tendenziale (-5,2%, pari a 118mila unità), che riguarda sia gli uomini che, soprattutto, le donne e si concentra nel Centro-Nord. Il tasso di disoccupazione è pari all’8,6% (era 9,1% nel primo trimestre 2010); rispetto a un anno prima, l’indicatore diminuisce per gli uomini (-0,2%) e, in misura più ampia, per le donne (-0,9%).

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra 15 e 24 anni, invece, aumenta dal 28,8% del primo trimestre 2010 al 29,6%, con un picco del 46,1% per le donne del Mezzogiorno. Cresce anche la popolazione inattiva. Il fenomeno interessa sia coloro che cercano lavoro non attivamente (+79.000 unità), sia quanti non cercano e non sono disponibili a lavorare (+61.000 unità).

© Riproduzione Riservata.