BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

INDAGINE/ Corbetta (Bocconi): i giovani? Sognano di fare gli imprenditori...

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

«Non mi stupisce: nell’ambito di un’iniziativa della Bocconi rivolta ai nuovi imprenditori - spiega Corbetta - abbiamo ricevuto decine di proposte, molte delle quali legati alla rete, come nuove applicazioni informatiche per - ad esempio - l’iPad. Tali iniziative, di per sé, non necessitano di ingenti capitali, ma di giornate di lavoro. Si tratta, in ogni caso, di giovani che fanno l’imprenditore per scelta e non per necessità».

E che, sovente, hanno, in qualche modo, le spalle coperte. «Molto spesso, quando uno parte con un’attività, è tutelato da una rete di assistenza familiare; oppure, e ne ho visti tanti di casi del genere, si inizia in due: uno mantiene il proprio lavoro, mentre l’altro sviluppa il prodotto. Quando si è vicini alla fase di realizzazione e di vendita, anche il primo dei due, magari, lascia il lavoro». Diecimila euro, è la cifra per partire. Resta da vedere «se l’impresa va avanti. In genere si capisce che un’iniziativa potrà resistere nel tempo dopo 36-48 mesi di vita e se, per allora, le entrate avranno superato le perdite».

© Riproduzione Riservata.