BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MANOVRA/ L’esperto: ha ragione Bertone, il non profit sgrava lo Stato di 10 mld l’anno

Fotolia Fotolia

Un calcolo del genere, relativo ad un settore specifico, Fiorentini lo ha fatto. «Il controvalore economico delle attività socio-assistenziali svolte dalla popolazione matura ed anziana - sopra i 55 e fino ai 75 anni - ammonta a 10 miliardi di euro. Sono soldi che, in alternativa, avrebbe dovuto tirare fuori lo stato». E’ chiaro, quindi che «in un range di flessibilità, tutte le cooperative hanno un valore sociale. Ovviamente, quello delle cooperative sociali è più elevato, perché hanno un effetto sostitutivo rispetto a quanto dovrebbe fare lo Stato, con dei costi inferiori».  E, oltre ha far risparmiare, contribuscono a garantire la pace e l’equilibrio sociale: «I dati Excelsior, e non solo, rivelano come sia praticamente l’unico settore in cui si è verificato un incremento occupazionale. Va da sé che l’aggravio fiscale potrebbe nuocere a questo percorso virtuoso». Non ci guadagna, in sostanza, nessuno. Per questo l’impressione del professore è che «probabilmente si confida che il livello di solidarietà e mutualismo presente all’interno delle cooperative farà in modo che non si lascino condizionare dall’erosione fiscale e che faranno di tutto per salvaguardare la sfera occupazionale».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.