BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RETRIBUZIONI FERME/ L'esperto: il patto sociale sta per saltare, prepariamoci a un'emergenza

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Solari illustra meglio cosa intende: «Siamo un Paese che si è, da sempre, basato sulla capacità di crescita della spesa pubblica per compensare gli squilibri strutturali decennali; quelli tra nord e sud, tra lavoratori e pensionati, possessori di ricchezza patrimoniale e redditi dipendenti, lavoratori tassati alla fonte e chi può decidere quanto dichiarare. Si tratta di scompensazioni presenti in tutta la storia dell’Italia del Dopoguerra. Di fatto, non sono esplose perché c’è stata una crescita economica sufficiente per non fare percepire a certe categorie, in maniera drammatica, il divario e si sono attuate politiche fiscali e di investimenti massicci nel welfare pubblico». Sembra esserci una sola via d’uscita: «La situazione - conclude Solari - si è rivelata così grave solamente ai tempi del terrorismo. L’unica via di uscita è un governo tecnico o di grande coalizione. Andare a elezioni, con questi schieramenti e questa legge elettorale rischia di far sì che, all’interno della nuova maggioranza, continui a non esserci il tasso di coerenza necessario per affrontare l’emergenza».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.