BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI DI ANZIANITA'/ L'esperto: La riforma va corretta. Vi spiego dove

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

«Dobbiamo fare una netta distinzione tra la sostenibilità del sistema pensionistico e il  sistema economico italiano. Se in tale sistema, infatti, l’occupazione e le retribuzioni sono le più basse di tutti i 27 Paesi dell’Ue per una serie di motivi politici, economici e sindacali, non c’è riforma delle pensioni che possa considerarsi sostenibile. Del resto, abbiamo voluto mantenere il tasso di sostituzione netto del 65%, il livello più alto in assoluto, a livello europeo. Occorre rivolgere, quindi, le attenzioni al sistema delle relazioni industriali e del sistema economico nel suo complesso per far ripartire l’occupazione e rendere la riforma pensionistica meno traumatica».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.