BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CARCERI/ Mosca (Pd): aiutare i detenuti fa risparmiare lo Stato

Produzione di caffè in carcere (Infophoto) Produzione di caffè in carcere (Infophoto)

È un'obiezione che viene fatta spesso, ma va chiarito un passaggio importante. Gli interventi previsti da questa legge hanno una valenza importantissima dal punto di vista economico e quindi non solo umano. Non solo per il risparmio che si ottiene dall'investimento della sicurezza pubblica, perché è chiaro che un carcerato che viene liberato e che ricade nello stesso reato o peggiore è un problema per la sicurezza pubblica, ma c'è anche un effettivo risparmio che è stato anche calcolato rispetto alle finanze pubbliche.

Quale?

Un carcerato che lavora costa di meno allo Stato, c'è un immediato risparmio. In secondo luogo, c'è un risparmio ulteriore che aiuta a evitare che ci sia un ulteriore mantenimento in carcere dei detenuti considerando il fatto che la recidiva viene abbattuta. Un abbattimento che corrisponde, secondo alcuni calcoli, a circa 60 milioni di euro e che fa sì che per ogni detenuto che riesce a reintegrarsi ci sia un risparmio giornaliero di circa 157 euro per le casse dello Stato.


(Paolo Vites)

© Riproduzione Riservata.