BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Esodati. Moffa: la tassa del 3%? Il Governo ci ha "costretto" a farla

Infophoto Infophoto

«Ricordiamo che Mario Monti si è impegnato più volte, ufficialmente e solennemente, a far sì che neppure un solo cittadino restasse senza di che vivere a causa della riforma». Il timore è che l’esecutivo si metta ancora una volta di traverso. «L’emendamento - replica Moffa - è stato firmato all’unanimità, salvo un’eccezione, dalla commissione Lavoro e, francamente, fosse anche per quest’unico motivo, mi sembra decisamene difficile che possa non tenerne conto». Non può farlo - o non dovrebbe - anche per ragioni di merito: «Mi sembrerebbe assurdo contestare la fondatezza di un emendamento che non intacca l’equilibrio finanziario individuato dal ddl stabilità e che introduce un elemento di palese equità». 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.