BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PENSIONI/ Un esodato: tassa al 3% o gioco d’azzardo, ora il governo decida

InfophotoInfophoto

L’ok del Parlamento fu condizionato. «In cambio del voto repentino Monti promise che, in futuro, si sarebbe modificato il testo a seconda delle esigenze e che si sarebbe trovata una soluzione definitiva al problema degli esodati. Proponimento affermato anche all’inizio del suo mandato, quando proclamò che nessuno sarebbe rimasto senza stipendio e senza pensione». Oltretutto, a oggi, per Costa, non ci sarebbe alcun bisogno di operare significativi varianti ai bilanci già ufficializzati in Europa. «Varianti che, in ogni caso, possono essere implementate a seconda dell’andamento di alcun variabili quali lo spread, le prossime spending review o l’abbassamento ulteriore dei costi della politica».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.