BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Esodati. Damiano (Pd): ecco cosa faremo dopo la bocciatura degli emendamenti

Infophoto Infophoto

Resta da capire perché, ormai a quasi un anno dalla riforma, ancora non si sia concluso il valzer delle cifre. «Il problema è che ancora non si è fatta un’operazione circostanziata, un negoziato a più voci. Non si sono messi attorno a un tavolo i soggetti interessati: il ministero del Lavoro, quello dell’Economia, l’Inps, la commissione Bilancio e la commissione Lavoro». Cazzola, su queste pagine, affermava che non resta che sperare che la situazione venga definitivamente risolta con la nuova legislatura. «Non sono d’accordo - replica Damiano -: sono convinto che ci sia uno spazio in questo fine legislatura, nell’ambito della legge di stabilità, di trovare una soluzione che, benché non sarà definitiva, ci farà fare, almeno, un ulteriore passo avanti rispetto ai 120mila esodati già salvaguardati.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.