BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Treu: esodati e precoci, ecco le ultime "chances" col Milleproroghe al Senato

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Per quanto riguarda i lavoratori precoci, poi, il senatore Treu ci spiega che «per non subire penalizzazioni devono aver lasciato il lavoro con un'anzianità contributiva maturata entro il 31 dicembre 2017: ecco, in questo periodo sono inclusi i periodi di astensione obbligatoria per assolvimento degli obblighi di leva, malattia e cassa integrazione ordinaria, ma non per maternità facoltativa, il che andrebbe a creare parecchi problemi a molte donne. Queste sono le principali modifiche che potrebbero essere applicate, ma, ripeto, bisognerà vedere se sarà opportuno e necessario richiedere una terza lettura».

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
01/02/2012 - PENSIONI (antonino fontana)

NON RIESCO A CAPIRE PERCHE LA PSROLA EQUITA' NON ESISTE IN ITALIA HO QUASI 50 ANNI 35 ANNI DI CONTRIBUTI DI QUI 25 ANNI HO LAVORATO 10 ORE AL GIORNO CHE CONTI ALLA MANO TRA TASSE PAGATE X LO STRAORDINARIO E ORE LAVORATE SONO QUASI 4 ANNI E ADESSO ARRIVA LA FATA TURCHINA CHE PRIMA MI FA SVANIRE I 40 ANNI DI LAVORO X ME GIA' 44 E POI MI METTE UN ALTRO VINCOLO IL 2017 CHE BELLO GIOCARE CON LE PERSONE QUINDI TUTTA LA GIOVENTU' E ADESSO TUTTA LA VECCHIAIA IMPORTANTE E CHE MANTENIAMO LE PENSIONI DATE AI PARLAMENTARI A 50 ANNI E DI CHE COSTANO ADESSO DAI 20000 HAI 40000 EURO GRAZIE FORNERO DOVEVA METTERE IL SUO TOCCO PER RENDERLA NON UGUALE PER TUTTI

 
01/02/2012 - emendamento milleproroghe lavoratori precoci (giovanni biagioli)

ho iniziato a lavoraree il 15\11\1976 all eta di 15 anni e mezzo pero non faccio parte dei lavoratori precoci perche nel 2017 non avro 42 anni di lavoro. non mi sembra che questo emendamento sia tanto giusto.......