BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PENSIONI/ Milleproroghe, Belisario (Idv): ecco le nostre proposte per cambiare la riforma in Senato

InfophotoInfophoto

È singolare che sia proprio il Pd a sostenere che non è un tabù diminuire le tutele ai lavoratori. Evidentemente, sono gli effetti collaterali dell'ingresso in una coalizione di centro-destra. Di mozioni per fare ne abbiamo presentate a valanga, né abbiamo difficoltà al nostro interno perché non siamo frammentati in una ventina di correnti che bloccano ogni iniziativa. Noi diciamo che si deve intervenire sul mercato del lavoro perché ci sono squilibri insopportabili che dovrebbero essere il punto di partenza di una riforma responsabile.

Quali sono, quindi, le vostre proposte?

L'Idv le ha fatte da tempo, proponendo di sfoltire radicalmente l'attuale selva di contratti, di puntare sull'apprendistato per i giovani, di aumentare il costo del rapporto di lavoro a tempo determinato, di risolvere il nodo della rappresentanza sindacale e delle tutele dei diritti dei lavoratori e di recuperare l'enorme sommerso legato al lavoro nero e all'evasione contributiva. Ma anche sul fronte delle imprese è necessario intervenire per alleggerire il peso fiscale, incentivare le assunzioni, favorire l'innovazione e affrontare le piaghe endemiche della corruzione, della criminalità organizzata, delle infrastrutture inadeguate e delle sabbie mobili della burocrazia. Bisogna liberare le risorse produttive del Paese, già duramente colpite dalla crisi, dalla morsa che le sta stritolando. Boccia è servito!

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.