BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

ARTICOLO 18/ L’esperto: la vera riforma deve partire dal processo

Infophoto Infophoto

In ogni caso, è opinione comune che la riforma dell’articolo 18 favorirebbe, prevalentemente, le aziende. Servono, dunque, misure compensative per i lavoratori. «Oltre agli ammortizzatori sociali, occorrerebbe far funzionare meglio il sistema di formazione continua che, oggi, è prevalentemente a vantaggio delle imprese. L’impresa fa un piano di formazione, lo presenta al suo fondo interprofessionale e se lo fa finanziarie». 

Il sistema è carente sull’altro fronte. «Il lavoratore dovrebbe aver facoltà, laddove avesse interesse a migliorare le proprie competenze, di presentare un progetto di crescita all’azienda, chiedendo al fondo interprofessionale di formazione di approvarglielo. Questo, in Francia, è automatico. Esiste il congedo individuale di formazione e rappresenta un diritto. Da noi la possibilità esiste, ma rappresenta una concessione da parte dell’azienda». 

© Riproduzione Riservata.