BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Gli esodati: cara Fornero, con l’Aspi rischi di toglierci altri soldi

Elsa Fornero (Infophoto) Elsa Fornero (Infophoto)

Sta di fatto che, nel numero "ufficiale", rientrano anche coloro che avevano sottoscritto un accordo singolare con la propria azienda privo dei crismi dell’ufficialità, quali  il coinvolgimento dei sindacati nazionali e del ministero del Lavoro. In ogni caso, per capire cosa queste persone concretamente stiano passando, Costa rivela la sua personale esperienza: «Io sono del ’53, ho 58 anni, 38 anni e mezzo di contributi e sarei dovuto andare in pensione l’1 febbraio del 2016. L’incentivo dell’azienda copre 49 mesi, circa 4 anni. Con la riforma della Fornero, potrò andare in pensione solo l’1 dicembre del 2020. Ho avuto un inasprimento di 4 anni a 9 mesi in più». In questi 4 anni e 9 mesi, Alessandro Costa non avrà un salario, non avrà la pensione e avrà, probabilmente, esaurito l’indennizzo.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.