BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Si sono scordati di chi rimane senza un lavoro

Foto Fotolia Foto Fotolia

Le regole che lo Stato deve assicurare al lavoro dovrebbero limitarsi a definire le condizioni che consentono lo sviluppo del bene comune, con controlli ex-post su efficacia e regolarità del mercato del lavoro. E bene comune significa anche favorire - con tutte le forze e senza contrapposizioni ideologiche o paralizzanti dinamiche concertative - politiche attive del lavoro capaci di supportare le persone nel ritrovare un’occupazione, utilizzando tutte le infrastrutture e le migliori competenze degli operatori presenti sul territorio.

Come mai il nostro sistema non riesce a prendere decisioni adeguate su temi tanto evidenti e da tutti condivisi? Può un tale Paese sopravvivere a se stesso?

© Riproduzione Riservata.