BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Coefficienti più bassi. L’esperto: c’è un solo modo per difendersi dalla riforma

Fotolia Fotolia

Si obietterà che la misura è stata pensata per eliminare gli abusi e far emergere i rapporti di subordinazione. «Probabilmente - spiega -, in tal senso sarebbe stato meglio procedere in tutt’altra direzione. Incominciando da piccoli cambiamenti rivoluzionari». Ecco quali: «invece di 1500 pagine di normativa sul lavoro, sarebbe sufficiente un testo unico di 50-60 pagine come in Inghilterra o negli Stati Uniti; si sarebbe dovuto stabilire, inoltre, che la flessibilità assoluta, in un Paese poco abituato come il nostro, non potesse superare il 25%; o che la retribuzione oraria minima non potesse essere inferiore a 6 euro, invece dei circa 1 e mezzo attuali». Poche cose, certo; «ma con uno Stato che non è neanche capace di saldare i propri debiti, tutto può diventare un ostacolo insormontabile».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.