BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DDL LAVORO/ Per la Fornero due "bocciature" dall’Ocse

Elsa Fornero (Infophoto) Elsa Fornero (Infophoto)

I costi per l’assunzione sono aumentati, così come la rigidità del mercato del lavoro. Lo scambio per avere la “pace sociale” con la Cgil ha portato al risultato contrario da quanto indicato dall’Ocse. Non è questione tanto di tacciare l’Ocse di iper-liberismo (chi conosce l’organizzazione sa bene qual è la sua posizione) quanto dell’avere fatto una riforma che andrà a peggiorare una situazione che è già tra le peggiori in Europa. Infatti, guardare al solo dato della disoccupazione è riduttivo, perché la “tragedia” italiana è quella di avere oltre un terzo della popolazione attiva completamente fuori dal mercato del lavoro: senza lavoro e senza speranza.

La riforma Fornero forse aumenterà giustamente le garanzie per qualche centinaia di migliaia di persone che tragicamente perderanno il posto di lavoro, ma aumenterà il numero di persone che perderanno ogni speranza di entrarci.

© Riproduzione Riservata.