BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IL CASO/ C’è una "moneta" che aiuta imprese e lavoro

FotoliaFotolia

L’evoluzione dei sistemi di trust e di confidence dà luogo all’emergere di norme culturali, di abitudini e di consuetudini, che producono conformità e che regolano pertanto le interazioni interpersonali e le regole di condotta, che tendono a rimanere relativamente stabili per lunghi periodi di tempo. Migliore è il livello di fiducia che permea i rapporti tra i soggetti della relazione, maggiori saranno i benefici e il valore derivante dalla relazione stessa per entrambi i soggetti.

Infatti, i comportamenti di cooperazione e l’esistenza di relazioni di fiducia nel contesto organizzativo sono correlate a una migliore performance economica. Per questo motivo è importante per le organizzazioni monitorare la qualità delle relazioni con i propri interlocutori. Ad esempio, valutare la customer loyalty e satisfaction dei propri clienti offre un primo approccio alla valutazione del loro livello di fiducia verso l’azienda. Ma non solamente i clienti, anche i rapporti con tutte le altre categorie di stakeholder devono essere monitorati e gestiti a livello ottimale, per sviluppare relazioni win-win, ovvero relazioni in cui entrambe le parti ottengono una qualche tipologia di beneficio (economico, organizzativo, extra-finanziario).

L’impresa, infatti, può essere paragonata a un organismo completo formato da diverse “cellule” che interagiscono in un’ottica di complementarietà e beneficio reciproco, per creare l’efficacia dell’unità aziendale. Le cellule sono da considerarsi i diversi stakeholder, ossia le persone che costituiscono l’impresa stessa e interagiscono con essa; gli scambi sono le relazioni economiche sociali e ambientali tra l’impresa e i diversi portatori di interesse; la linfa di tali relazioni (vitalità e qualità) deriva infine dal giusto livello di fiducia tra le parti.

È tuttavia importante creare una giusta relazione di fiducia nel senso che è stato visto che una persona dotata di una scarsa fiducia negli altri, tenderà a rifiutare spesso transazioni economiche e opportunità di profitto, avendo un atteggiamento pessimistico che “deprimerà” le sue performance economiche. Un soggetto che, al contrario, ripone eccessiva fiducia nel partner con cui svolge la transazione/rapporto, sarà portato a investire in modo più che proporzionale in quello che suggerisce la normale condotta e sarà più facilmente preda degli inganni altrui; in questo modo il suo guadagno risulterà comunque inferiore ai soggetti che invece realizzano rapporti basandosi su livelli di fiducia intermedi e ottimali.