BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Esodati. Proietti (Uil): no al decreto. La soluzione sta nella lotta all’evasione fiscale

Fotolia Fotolia

Non solo: «Si calcola che l’evasione ammonti ad almeno 120 miliardi di euro. Nell’immediato futuro si potrebbe recuperarne fino a 30». Ecco come: «Non si capisce perché altri governi europei abbiamo fatto un accordo con la Svizzera per il rientro dei capitali, mentre l’Italia ancora ne stia discutendo. Crediamo, inoltre, che sia necessario incrociare tutte le banche dati della pubbliche amministrazioni con quelle delle motorizzazioni e con le dichiarazioni dei redditi; vanno, poi, intensificati i controlli. Solo il 10% delle dichiarazioni viene verificato. Significa che si ha il 90% di possibilità di farla franca; infine, l’intensificazione va accompagnata con la semplificazione fiscale, attraverso un utilizzo più efficace dello statuto del contribuente».    

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.