BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ L’esperto: tra coefficienti e Pil, vi spiego se saranno più ricche o più povere

Infophoto Infophoto

Walter Passerini, su queste pagine, affermava che uno strumento fondamentale per rendere consapevoli i cittadini  del fatto che dovranno «costruirsi la propria pensione prestando molta attenzione, nel corso della propria vita lavorativa, al conteggio dei contribuiti versati con il metodo contributivo» è la cosiddetta busta arancione che, secondo gli annunci, tra gli altri, dell’ex ministro Sacconi e del presidente dell’Inps Mastrapasqua, avrebbe dovuto essere inviata agli italiani ogni anno e «contenere l’estratto conto dei contributi versati e la simulazione dell’ammontare dell’assegno previdenziale al raggiungimento dei requisiti, rebus sic stantibus». Secondo Spataro «la busta arancione sarebbe un ottimo strumento. Ma va anche detto che l’Italia ha molto da fare sull’educazione finanziaria dei suoi cittadini. Un compito nel quale ci sarebbe spazio per le iniziative delle associazioni e dei corpi intermedi dello Stato nel favorire una presa di coscienza dei fondamenti dell’economia finanziaria e del risparmio». 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.