BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

DATI OCSE/ Massagli (Adapt): cresce la disoccupazione giovanile, ma la riforma del lavoro non aiuta

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Cerchiamo infine di paragonare le percentuali relative alla disoccupazione presente in Italia alle dinamiche dei Paesi dell’Unione maggiormente colpiti dalla recessione come Spagna, Grecia e Portogallo: «L’Italia si avvicina in parte a queste realtà - conclude Massagli - soprattutto per l’inefficienza del mercato del lavoro. Non dimentichiamo però che, a differenza loro, l’Italia possiede le industrie e un settore produttivo e manifatturiero molto importante. Il tessuto imprenditoriale è quindi ancora molto vivace e per questo riesce a creare lavoro e a esportare. Su tale aspetto non possiamo dunque essere paragonati a un Paese come la Grecia, che di fatto possiede solamente il turismo come unica vera risorsa, e alla Spagna, che arriva da una bolla immobiliare molto più forte di quella che sta vivendo l’Italia».

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.