BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IL FATTO/ Meomartini (Assolombarda): così le imprese "portano" i giovani al lavoro

InfophotoInfophoto

Le imprese stanno tornando a investire sui giovani, con piani strutturati di inserimento, crescita e valorizzazione delle risorse junior. Si tratta di un segnale importante di come stia crescendo nelle nostre imprese l’attenzione al capitale umano, la consapevolezza dell’importanza dell’investimento in conoscenza e la “cultura” della formazione, specialmente quella rivolta alla valorizzazione del potenziale innovativo espresso dai giovani.

 

Come rappresentante del mondo aziendale, lei crede che il valore dell’impresa sia recepito e promosso adeguatamente in questo Paese?

 

Una società cresce se c’è consapevolezza della cultura del lavoro da parte dei giovani e consapevolezza del ruolo dell’impresa. Viceversa l’impresa ha il primo dovere di sentirsi parte della comunità e non un valore sopra gli altri, ma un valore condiviso. Con tutti i problemi che ci sono, nessuno può essere risolto con l’impegno delle sole istituzioni. Ognuno deve metterci del suo, fare qualcosa al di là della propria responsabilità individuale. È fondamentale stimolare una domanda, ed è importante che lo svolga l’associazionismo industriale. Ma la responsabilità è di tutti, dalle imprese, all’associazionismo d’impresa, al mondo dell’istruzione.

 

(Giuseppe Sabella)

© Riproduzione Riservata.