BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ Esodati. Castro (Pdl): vi spiego perché non ci saranno drammi sociali

Fotolia Fotolia

«Si sarebbe dovuto mantenere un criterio omogeneo tra privato e pubblico. Anche perché, nel corso degli ultimi anni, nelle pubbliche amministrazioni, si sono garantite condizioni decisamente più vantaggiose. Per intenderci: la dinamica retributiva è stata, in Italia, 1.75 volte superiore rispetto al privato; hanno avuto garanzie rispetto al mantenimento del posto mentre altrove si falcidiava; dargli anche garanzie più favorevoli in materia di norme per l’accesso al pensionamento non mi sembra particolarmente razionale e coerente». Tale atteggiamento ha dei motivi ben precisi: «Per una ragione di realpolitik si è preferito garantirli senza creare ulteriori conflitti; gran parte dei ministri, oltretutto, proviene proprio dall’apparato burocratico-statale».

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.