BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TAGLIO FESTIVITA’/ Meno feste=più Pil, a spiegare l’idea dei Prof. ci pensa il "clup"

Infophoto Infophoto

Secondo Polillo e i molti sostenitori della sua idea, lavorare di più fa diminuire il costo del lavoro per unità di prodotto, in sigla il “clup”; ma questo non basta da solo a far aumentare la produttività e gli investimenti, ma l’aumento del “clup” induce l’aumento del margine operativo lordo delle imprese che consente loro di aumentare gli investimenti. Da questo circolo virtuoso deriva l’aumento del Pil. E questo è vero nell’insieme dell’Azienda-Italia: è chiaro che i settori in crisi non se ne fanno un bel niente del diritto di lavorare di più e che proprio oggi la Fiat ha annunciato ferie prolungate in agosto visto che ha i piazzali pieni di auto invendute e non ha senso produrne altre. Ma l’economia manifatturiera italiana è per fortuna molto dinamica, per il 75% ha vissuto riconversioni significative in anni recenti, è elastica e flessibile, reagisce rapidamente alle crisi ed esporta. Gli ultimi dati sull’export dimostrano che è in atto una ripresa, ma anche chi importa materie prime o componenti, se le elabora con maggiore produttività grazie alla riduzione del clup, giova ai propri conti e quindi al Pil.

È presto per dire se la montagna della polemica scoppiata partorirà il solito topolino rachitico o se la riforma delle festività si farà e a che prezzo: ma che si parli seriamente del tema, è veramente ora. Che sia un sacrificio per tutti, il lavorare di più, non ci piove; che abbia anche un effetto in parte controproducente, perché chi lavora di più sta meno in ferie e quindi consuma di meno, è altrettanto vero: ma sono sacrifici e controindicazioni molto meno amari e gravi di tanti altri che stiamo già facendo e degli altri che senza un’inversione di rotta non potremo che prima o poi dover subire.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
19/07/2012 - NO AI TAGLI FESTIVITA' (CRISTINA BACCO)

Buongiorno Roma,per cortesia cercate di provare ad andare a lavorare in fabbrica, alzare con le Vostre braccia per 268 volte per altre 4 volte pezzi che pesano 25 KG,poi mi dite se non Vi piacerebbe avere un giorno di festa in più per stare con la famiglia,per far rialzare l'economia turistica.Per cortesia un consiglio:per un intero mese tutti i POLITICI non prendano lo stipendio e lo DONINO alle casse dello STATO.la domanda sorge spontanea:di quanto si abbasserebbe il debito PUBBLICO.Per cortesia ascoltate la voce del cittadino cercate di non far diventare l'Italia un paese DITTATORIALE a livello di tasse,anche se già lo è!ai giovani state togliendo lo speranza.Non è vero che non vogliono fare i manovali e che non va di farlo per essere pagati € 2,5 all'ora netti quando a Roma non oso neanche fare il calcolo di quanto si prende all'ora....eh sì sì...L'AVIDITA'!!!!

 
19/07/2012 - Turismo (Alberto Consorteria)

Siamo un Paese di turismo mordi e fuggi, col mare dappertutto. Togliere festività toglierà PIL, non lo darà. Già adesso metà dei lavoratori italiani gira i pollici dietro a un tavolo da burocrate, almeno mandiamolo in giro durante i ponti a ridare alla gente che lavora veramente nel turismo i soldi che si è preso girando i pollici. PS Negli USA le feste federali comandate sono 8, solitamente il lunedì per fare il ponte; a Thanksgiving si annette il vicino venerdì per fare il ponte, e il mercoledì precedente si lavora mezza giornata. Quindi diciamo 9 e mezzo. A queste si devono aggiungere feste locali. Se la festa cade di domenica la si recupera il lunedì, come quest'anno in un paio di occasioni: January 2, 2012, New Year's Day observed, January 16, 2012, Martin Luther King Day February 20, 2012, Presidents Day May 28, 2012, Memorial Day July 4, 2012, Independence Day September 3, 2012, Labor Day October 8, 2012, Columbus Day November 12, 2012 (monday) Veterans' Day November 22, 2012 Thanksgiving Day December 25, 2012 Christmas Day E in Italia? Capodanno Lunedi' dell'Angelo La Liberazione Festa dei Lavoratori Festa della Repubblica Ferragosto Ognissanti Immacolata concezione Natale Santo Stefano Totale, 10. Ma che tagliamo a fare? Nel civilissimo medioevo erano molte di più le feste, si lavorava molto meno, ma tiravano su le cattedrali. Noi lavoriam come matti per edificare in onore del PIL edifici seriali che rimarranno vuoti. Megli qualche ponte in più piuttosto...