BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPENDING REVIEW/ Statali. L'esperto: prepensionamenti e tagli non eliminano l'inefficienza

Infophoto Infophoto

Come se ne esce, quindi? «Occorrerebbe introdurre, a livello capillare, una nuova cultura, fondata sulle competenze e sui comportamenti responsabili. Il problema è che una revisione del genere necessita di tempi non immediati». Forse, una via di mezzo, esiste. «Per lo meno, il governo dovrebbe procedere in maniera più rispettosa dell’autonomia degli enti locali, riconosciuta, del resto, dalla Costituzione. Si potrebbe assegnare agli enti stessi obiettivi quantitativi di risparmio lasciando loro la responsabilità di individuare le modalità migliori per raggiungerli. E, in prima battuta, si dovrebbe chiederlo alle amministrazioni centrali, dove i margini di manovra sono sicuramente più ampli».

Per impedire che il medesimo bene o servizio venga acquisito, a seconda dell’ente locale a un prezzo diverso, si parla, infine, di far leva sulle centrali d’acquisto. «Questo, effettivamente», conclude la professoressa, «può aumentare il potere negoziale delle pubbliche amministrazioni che, parlando con una sola voce, potrebbero spuntare prezzi più convenienti. L’importante è non ingabbiare gli acquisti centralizzati in procedure burocratiche che rallentino ulteriormente i tempi di gestione dei singoli enti e quindi i tempi di risposta ai cittadini e alle imprese». 
 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
06/07/2012 - Spending Review (ulisse cecchin)

SPENDING REVIEW: prepensionamenti e tagli non eliminano l'inefficienza. L'inefficienza è data dalle mele marce che non possono essere licenziate se condannate per corruzione perché questo reato non comporta ancora l'interdizione dalla PA, basterebbe integrare l'art. 55 quater comma 1 lettera F) del decreto legislativo 150/2009 così detto decreto Brunetta qualsiasi condanna in giudicato per un reato contro la PA comporta il licenziamento disciplinare senza preavviso. Perché i dipendenti pubblici agli arresti domiciliari devono percepire il 50% dello stipendio che paghiamo noi contribuenti? Infatti il dl anticorruzione fa fatica a partorire in legge. In un periodo di crisi e di tagli necessari, ovvero di Spending Review nelle PA inefficienti, quanti sono i dipendenti della regione Lombardia? 3.100 e quanti i dipendenti della regione a statuto speciale che trattiene il 100% dei tributi regionali come Irap (imposta regionale sulle attività produttive)? 19.700, e quanti gli abitanti e le superfici delle due regioni? Estendiamo il concetto di autonomia fiscale delle province di Trento e Bolzano a tutte le province d’Italia. Se la responsabilità amministrativa del pubblico dipendente decisa dalla corte dei conti fosse imputabile anche per negligenze lievi, quale sarebbe il risparmio? Se vi fosse una sanzione per le pA che non impiegano la Pec, quanto si risparmierebbe di carta, toner, spese postali per spedire la raccomandata? E se tutti gli appalti fossero pubblicati sul web?