BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALITALIA/ British Airways contro le Poste: aiuti di Stato illegali, chiesto l'intervento della Ue

British Airways chiede l'intervento dell'Unione europea contro Poste italiane: sono aiuti di Stato del tutto illegali, dice la compagnia inglese. Il no della Lufthansa

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Non bastasse tutto il caos in cui sta sprofondando la nostra compagnia di bandiera, adesso interviene anche quella inglese. British Airways ha infatti chiamato in causa l'Unione europea giudicando l'intervento di Poste Italiane in soccorso ad Alitalia, un aiuto di Stato illegale. La Commissione europea deve intervenire per sospendere questo aiuto che è manifestamente illegale, si legge in un comunicato. E ancora: "Siamo sempre stati contrari ad ogni forma di aiuto statale. È protezionismo, mina la competizione e favorisce quelle compagnie aeree in fallimento che non sono al passo con la realtà economica". E' intanto arrivato anche il no di Lufthansa che ha detto di non essere interessata a entrare in Alitalia. Come si sa la compagnia tedesca ha i suoi problemi interni: in questo momento, dicono, nessun interesse per altre compagnie aeree. Air France invece, che detiene una quota, ha posto nei giorni scorsi condizioni molto dure per un suo intervento economico: no a nuove rotte e no all'acquisto di nuovi aerei. Pesante infine il commento che arriva dal Wall Street Journal: "Alitalia incarna il fallimento della politica industriale dell'Italia" si legge. La recessione del nostro paese, si legge ancora, ha esacerbato la mancanza di competitività delle aziende italiane "già svantaggiate da un enorme peso fiscale, complicatissime leggi sul lavoro, alti costi energetici e ingerenze politiche". 

© Riproduzione Riservata.