BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PENSIONI/ Senza lavoro a 62 anni e con 35 anni di contributi: sconto di tre anni sull'età

Si potrà andare in pensione con tre anni di anticipo, ma solo per chi a 62 anni di età è disoccupato, ha 35 anni di controbuto e non gode di amortizzatori sociali

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Nella legge di stabilità a cui si sta lavorando in questi giorni sarebbe contenuto un piccolo "sconto" per alcuni lavoratori in fase di pensionamento. Si tratta di una piccola percentuale, circa 15mila persone in tutta Italia. Sono coloro che all'età di 62 anni sono attualmente disoccupati ma godono già di 35 anni di contributi. Invece di dover arrivare fino ai 65 anni previsti dalla legge per andare in pensione, potranno accedervi in anticipo praticamente con due o tre anni di sconto appunto. Tra le altre richieste per averne diritto, anche quella di non godere degli ammortizzatori sociali. L'iniziativa dovrebbe scattare con l'anno nuovo ma non è tutto così bello come sembra. Saranno gli stessi pensionati in anticipo a pagarsi lo sconto: infatti l'assegno previdenziale che verrà loro dato sarà rimborsato sempre da loro attraverso dei micro prelievi distribuiti sugli assegni. Per  coprire questo intervento si useranno le risorse ottenute grazie ai tagli dell'intera manovra. 

© Riproduzione Riservata.