BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

GIOVANNINI/ Il ministro: i dati Ocse dimostrano che gli italiani sono poco occupabili

Se per gli ex ministri Tommaso Padoa Schioppa, Renato Brunetta e Elsa Fornero i giovani italiani sono troppo “bamboccioni” o “choosy”, per Enrico Giovannini sono “poco occupabili”.

Il ministro Giovannini (InfoPhoto)Il ministro Giovannini (InfoPhoto)

Se per gli ex ministri Tommaso Padoa Schioppa, Renato Brunetta e Elsa Fornero i giovani italiani erano troppo “bamboccioni” o “choosy”, per l’attuale ministro del Lavoro Enrico Giovannini sono “poco occupabili”. Il responsabile del dicastero lo ha detto commentando i recenti dati emersi dall'indagine promossa dall'Ocse e realizzata dall'Isfol, secondo cui i cittadini italiani si piazzano in fondo alla classifica sui saperi essenziali per orientarsi nella società del terzo millennio. Una maglia nera che, secondo Giovannini, "dimostra quanto gli italiani siano poco occupabili". "Quelle cifre - ha poi aggiunto - ci mostrano quanto siamo indietro in termini di capitale umano e di occupabilità. La responsabilità di questa situazione è di tutti. Ne usciamo con le ossa rotte". Il 22 ottobre dell’anno scorso fu Elsa Fornero a invitare i giovani a “non essere troppo choosy”, schizzinosi, nella ricerca del primo lavoro, quindi “meglio prendere la prima offerta e poi vedere da dentro e non aspettare il posto ideale”. Era invece il 4 ottobre del 2007 quando l’allora ministro dell’Economia Tommaso Padoa Schioppa, parlando della norma che prevedeva agevolazioni sugli affitti per i più giovani, disse: “Mandiamo i bamboccioni fuori di casa".

© Riproduzione Riservata.