BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PENSIONI/ In arrivo il mini-bonus da 154 euro a dicembre

L'Inps, in alcuni casi, prevede un bonus natalizio di 154.94 euro per le pensioni minime, a patto che il pensionato non abbia un reddito complessivo individuale assoggettabile all'Irpef

immagine d'archivio immagine d'archivio

In vista di Natale, ecco arrivare il bonus per tutti coloro che percepiscono la pensione integrata al trattamento minimo e hanno un reddito molto basso: la rata sarà rimpinguata da 154.94 euro, surplus introdotto dalla legge 38/2000 approvato con la Legge Finanziaria del 2001. L’Inps ha ricordato come l’importo aggiuntivo spetti ai titolari di una o più pensioni il cui ammontare (complessivo annuo) non superi l'importo del trattamento minimo di pensione, sottolineando come debba essere erogato a dicembre con la tredicesima mensilità o, comunque, con l'ultima mensilità di pensione corrisposta. 

Dunque, per ottenere il pagamento dell'importo aggiuntivo le condizioni da rispettare sono due: la prima una riguarda l'importo della pensione, la seconda il reddito complessivo del pensionato e del coniuge. Cerchiamo di spiegarlo con i numeri: nel caso in cui l’importo complessivo delle pensioni - incluse le maggiorazioni sociali e l’incremento - per il 2013 abbia superato quota 6.595.53 euro, allora al pensionato non spetta nulla; se invece la quota totale è risultata minore o uguale a 6.440.59 euro, allora il pensionato ha pieno diritto a vedersi corrispondere l’aumento, sempre però nel caso in cui risultino soddisfatti i parametri suoi e del coniuge. Per quanto concerne invece il reddito personale, nel caso in cui il reddito non superi 9.660.88 euro, ecco scattare l’aggiunta di 154.94 euro. 

© Riproduzione Riservata.