BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI/ Stop alla Fornero e più spazio ai giovani: le idee di Pippo Civati

Insieme a Matteo Renzi è il più giovane dei candidati (classe 1975), ma rispetto al sindaco di Firenze invoca una revisione della riforma pensioni firmata da Elsa Fornero

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Nella corsa alla segreteria del Pd, sulla linea tracciata da Gianni Cuperlo in tema di pensioni troviamo anche Giuseppe “Pippo” Civati (classe ’75 come Renzi) che invoca la revisione delle tanto criticata riforma: ecco cosa ha scritto in merito - sul suo blog - il giovane candidato: “Le pensioni vanno riviste, alla luce però di un progetto, che tenga insieme tante variabili, a cominciare da quella della riforma degli ammortizzatori e della possibilità che anche per i giovanissimi ci sia una continuità contributiva che adesso si sognano (la categoria, per loro, anche in questa manovra è quella dell’incubo” e sfida, in merito, i parlamentari invitandoli, prima di riscrivere il testo della legge, di riformare le proprie (laute) pensioni. Civati invoca così, nelle 69 pagine del suo programma “Dalla delusione alla speranza. Le cose cambiano, cambiandole “, misure paritarie, in nome dell’equità e della giustizia.

© Riproduzione Riservata.