BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

ASPI/ Dall'Inps una tassa occulta per le imprese

InfophotoInfophoto

L’altra questione che i consulenti evidenziano come critica rispetto alle indicazioni presenti nella circolare 44/2013 dell’Inps è quella relativa al calcolo del contributo connesso all’anzianità aziendale. Sebbene infatti la norma preveda che il contributo sia dovuto “per ogni dodici mesi di anzianità”, l’Inps afferma, al contrario, che questo sia dovuto proporzionalmente per ogni mese (considerando questo ogni frazione superiore ai 15 giorni lavorativi). 

La circolare sembra, quindi, rappresentare l’ennesima conferma che si debba presto voltare pagina e tornare a una regolamentazione del mercato del lavoro più semplice e meno onerosa, maggiormente adeguata alle reali esigenze e condizioni del nostro mercato del lavoro e alla realtà delle imprese che caratterizzano il nostro tesuto produttivo.

Colpisce, tuttavia, come la “Riforma Fornero”, uno degli elementi qualificanti l’operato del cosiddetto “Governo dei tecnici”, manifesti tutta la sua debolezza proprio sotto l’aspetto della concreta implementazione pratica e operativa e come, su questo versante, sia stata continuamente oggetto di critiche, anche feroci, da parte degli operatori del mercato del lavoro (come in questo caso dei consulenti) che sarebbero dovuti essere, almeno in teoria, i suoi primi alleati.

 

In collaborazione con www.amicimarcobiagi.com

© Riproduzione Riservata.