BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Meno legge, più contratto: un nuovo “Stato” nasce nelle imprese

Infophoto Infophoto

Infine, non vanno dimenticate le azioni, anche sviluppatesi in via sperimentale in particolare a livello territoriale, al fine di avviare misure di sostegno al reddito alternative agli ammortizzatori sociali o, ancora, strumenti volti a valorizzare i processi di riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori disoccupati. In quest’ottica ruolo determinante è svolto dagli enti bilaterali, ovvero da organismi composti dai rappresentanti dei sindacati e dalle associazioni di categoria dei datori di lavoro.

Chi scrive ritiene che tali esperienze meritino maggiore valorizzazione e sostegno, al fine di potersi meglio sviluppare anche con riferimento ad ulteriori tematiche che necessitano risposte concrete, risposte che possono efficacemente essere trovate nell’ambito degli strumenti di contrattazione collettiva quali, a titolo esemplificativo, i piani di conciliazione lavoro-famiglia.

 

© Riproduzione Riservata.