BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ I 20.000 posti di lavoro "scoperti" dagli incentivi

Infophoto Infophoto

Nei prossimi mesi, infatti, nel quadro di un ripensamento complessivo della spesa pubblica focalizzata alla valorizzazione della qualità e dell’efficacia della stessa, il governo sarà chiamato a compiere precise scelte nell’allocazione delle risorse che si auspica vadano nella direzione della promozione, in particolare, di quegli strumenti, come l’apprendistato nel caso dei giovani, che meglio sanno contemperare le esigenze di sviluppo del capitale umano con il potenziamento della capacità competitiva del sistema delle imprese.

In questa prospettiva, quindi, è da augurarsi che la più volte proclamata volontà di ridurre il costo del lavoro, da realizzarsi anche attraverso meccanismi di decontribuzione, non si concretizzi nella produzione di nuova e ulteriore normativa o di vincoli per gli operatori del sistema, ma scommetta sulla semplificazione di quella vigente puntando sulla valorizzazione delle potenzialità e delle opportunità che questa può offrire ai lavoratori e alle imprese.

 

In collaborazione con www.amicimarcobiagi.com

© Riproduzione Riservata.