BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LA STORIA/ Lavoro e crescita, l'idea di Giorgio e Filippo fa "volare" le imprese

Sono anni che in Italia si commentano i dati del dramma giovanile. La storia di Giorgio e Filippo dimostra che possono investire su se stessi. Ce la racconta GIUSEPPE SABELLA

Infophoto Infophoto

L’Italia è il terzo Paese produttore di oreficeria al mondo, dopo India e Cina. Ci sono oltre 40.000 imprese attive con una dimensione media di 3,3 addetti. Il mercato interno è stagnante (-12,4%), ma è trainato dall’export. I tre distretti del gioiello made in Italy (Arezzo, Valenza e Vicenza) nel 2012 hanno fatturato 4 miliardi di euro di export. Chi vende online fattura il 20% in più, ma le aziende che hanno un e-commerce sono solo il 20% del totale. Le vendite di lusso online mondiali crescono tre volte tanto le vendite tradizionali. In Italia si registra un calo delle vendite tradizionali: -3,2% nel 2012 contro il +19% delle vendite e-commerce (2012) e il +22%. delle vendite e-commerce Europa (2012): il lusso online vince, anche in Italia!

Lo sanno bene Giorgio Isabella, 29 anni, di Crotone, membro della quarta generazione di una delle famiglie di gioiellieri più antiche della città calabrese, e Filippo Maria Capitanio, 26enne milanese, che alla fine del 2012 con Isabella ha dato vita all’Associazione Giovani Gioiellieri d’Italia, un network digitale riservato ad artigiani, creativi, subfornitori e terzisti del settore, tutti rigorosamente under 45, che lavorano in proprio o in Pmi, per condividere esperienze, progetti, informazioni.

L’e-commerce per loro non è una sperimentazione, ma l’unica via per dar vita al primo distretto digitale del microlusso artigianale made in Italy, a partire dalle eccellenze orafe e dai loro più giovani protagonisti, e con il web aprire i mercati internazionali (dove va il 52% della produzione dei distretti) a quello stuolo di piccole e piccolissime imprese che altrimenti non riuscirebbero mai a raggiungerli. Si tratta di oltre 250 soci da tutta Italia. L’Associazione Giovani Gioiellieri d’Italia fondata da Giorgio Isabella e Filippo Maria Capitano è il Primo Network Relazionale delle Micro, Piccole e Medie imprese del settore Gioielleria, Orologeria e Accessori. Giovani Gioiellieri d’Italia opera per valorizzare e promuovere le eccellenze creative, l’artigianato artistico e le produzioni di lusso Made in Italy, incentivando la condivisione di esperienze, savoir faire, informazioni di mercato e proposte innovative tra i giovani operatori dei settore, favorendone legami di amicizia e collaborazione.